Gestione del rischio

Il “Modello di Gruppo del Risk Management”, formalizzato per la prima volta con Disposizione di Gruppo n. 169/AD del 21 gennaio 2014, definisce le fasi, il metodo e i ruoli per la valutazione e la gestione dei rischi aziendali.

Il processo di Risk Management prevede:

  • la mappatura dei processi e dei relativi obiettivi;
  • l’individuazione e la valutazione dei rischi e dei relativi controlli;
  • l’inserimento di eventuali proposte di azioni migliorative a contenimento dei rischi.

Il metodo adottato per lo svolgimento del Risk Management è il Control Risk Self Assessment (CRSA), caratterizzato dalla partecipazione attiva dei process owner coinvolti nelle attività.

I process owner sono i titolari del rischio e:

  • identificano gli eventi correlati alle aree di rischio e li riconducono alle categorie del glossario;
  • verificano l’idoneità di procedure, disposizioni e di ogni altro aspetto organizzativo interno a contenere la possibilità di accadimento dei rischi e a limitarne l’impatto;
  • propongono o predispongono, in caso di inadeguatezza delle citate misure, efficaci azioni correttive e migliorative per il contenimento dei rischi.

L’attività dei process owner è supportata dal Referente di Direzione e dal Risk Officer. Con Disposizione di Gruppo n. 178/AD del 6 ottobre 2014, il Modello ha previsto l’istituzione nelle principali società del Gruppo di un Risk Officer aziendale, alle dirette dipendenze dell’Amministratore Delegato.

Nel 2015 il Modello di Gruppo è stato rafforzato con l’istituzione della struttura organizzativa Risk Management, alle dirette dipendenze dell’Amministratore Delegato di FS Italiane. Missione della Struttura è assicurare l’implementazione di un modello integrato di Enterprise Risk Management a supporto dell’ottimizzazione dei controlli per il miglioramento delle performance aziendali e di Gruppo.

Nel 2016 sono proseguite le attività di implementazione del modello da parte delle Strutture di Risk Management e si sono rafforzate sensibilmente con l’ingresso in Capogruppo di un nuovo Responsabile, chiamato specificamente a reingegnerizzare l’area alla luce dei nuovi obiettivi del Piano Industriale  2017-2026.

Fattori di rischio

Il Gruppo FS Italiane è esposto ai seguenti rischi derivanti dall’utilizzo di strumenti finanziari:

  • rischio di credito;
  • rischio di liquidità;
  • rischio di mercato, nello specifico rischio di tasso di interesse e di cambio.

La gestione di questi rischi si focalizza sulla volatilità dei mercati finanziari e cerca di minimizzatre potenziali effetti indesiderati sulla performance finanziaria ed economica del Gruppo stesso.

Con riferimento alle attività svolte dal Gruppo FS Italiane, i principali rischi d’impresa diversi da quelli finanziari sono i seguenti:

  • rischi di business;
  • rischi operativi;
  • rischi legali e contrattuali;
  • rischi legati all'approvvigionamento;
  • rischi di progetto;
  • rischi IT;
  • rischi ambientali.

Maggiori informazioni sugli obiettivi, le politiche e i processi di gestione di tali rischi e i metodi utilizzati per valutarli sono contenuti nel Bilancio consolidato del Gruppo

Condividi:
Condividi su Google Plus