Rischi operativi

Il Gruppo FS Italiane si avvale di fornitori esterni per la realizzazione di interventi di manutenzione e di costruzione del nuovo materiale rotabile e per la costruzione e manutenzione della Rete ferroviaria. Allo stesso tempo, si avvale di produttori esterni per la fornitura dei ricambi ai fini della manutenzione. Nel corso degli ultimi anni, il Gruppo ha avviato una sostanziale modifica dei criteri di approvvigionamento dei materiali attraverso la riscrittura delle sue procedure interne e, nel rispetto delle norme sui contratti pubblici, ha ancora più fortemente spinto verso forme di acquisto afferenti alla sicurezza dai soli produttori originali, mentre per tutti gli altri componenti ha sempre indetto gare pubbliche.

La capacità di tenuta di alcuni fornitori operanti nel campo della manutenzione e della costruzione dei rotabili è stata messa a dura prova dalla perdurante situazione di crisi finanziaria a cui ha fatto seguito la pesante restrizione del credito. Il Gruppo mitiga tale rischio avvalendosi di procedure strutturate di qualifica dei fornitori che, oltre quelle tecniche, includono anche valutazioni di tipo economico-finanziario in modo da consentire una selezione accurata e attenta dei soggetti che entrano a far parte dell’albo fornitori.

Per quanto riguarda la sicurezza, si segnalano le prescrizioni, emesse nei confronti delle principali Imprese Ferroviarie, tra cui Trenitalia SpA, connesse alle presunte violazioni delle norme sulla sicurezza del lavoro in merito all’adozione del modulo di condotta del treno ad agente unico/solo e utilizzo del tablet. Gli standard di sicurezza adottati dal Gruppo sono coerenti con quelli delle principali imprese ferroviarie europee e sono il risultato di un ampio confronto preventivo con le organizzazioni sindacali che, dopo aver valutato anche gli aspetti relativi alla sicurezza, hanno tutte sottoscritto, nel 2009, un accordo integrativo del contratto di lavoro e successivamente, nel 2012 e nel 2016, il Contratto Collettivo di Lavoro. Questo rischio operativo è attentamente monitorato dai vertici aziendali e dalle Direzioni e Strutture preposte.

Condividi:
Condividi su Linkedin