Rinnovato l’accordo di cooperazione fra FS Italiane e TCDD (Ferrovie turche)

6 aprile 2020

L’emergenza sanitaria mondiale causata dalla diffusione del Covid-19 non ferma la cooperazione internazionale del Gruppo FS Italiane. Il 1° aprile 2020, infatti, Ferrovie dello Stato Italiane e TCDD (le Ferrovie Turche) hanno esteso per altri tre anni la validità del Memorandum of Understanding sottoscritto nel maggio 2017. Sono oggetto di questo accordo: la formazione, la consulenza tecnico specialistica, lo scambio di conoscenze su tecnologie innovative per lo sviluppo ferroviario, la pianificazione e gestione di servizi ingegneristici, la supervisione di lavori di costruzione di infrastrutture, la gestione e l’acquisizione di treni, carri e carrozze e servizi di diagnostica ferroviaria.

Il Memorandum of Understanding è inquadrato nell’ambito della vivace cooperazione portata avanti dalle due imprese ferroviarie negli ultimi 15 anni, durante i quali il Gruppo FS Italiane ha fornito a TCDD diversi servizi di consulenza. In particolare, Italferr e Italcertifer hanno recentemente contribuito allo sviluppo di progetti di elevato prestigio internazionale, tra i quali la realizzazione di due tunnel sotto il Bosforo, l’Eurasia Tunnel e il Marmaray CR3, il collegamento ferroviario fra l’aeroporto di Esenboga e Ankara, nonché la certificazione di diverse linee ad Alta Velocità e convenzionali.

Inoltre, a settembre 2017 è stato avviato un Joint Working Group FS - TCDD, a cui sono seguiti poi due contratti di formazione ferroviaria effettuati da FS International e rivolti al personale turco sul tema della manutenzione (Maintenance + TLC & Signalling courses) e sullo sviluppo della capacità (Capacity Development Program).

La proposta di rinnovo dell’accordo è stata avanzata da TCDD proprio per testimoniare la propria soddisfazione dei servizi offerti da FS Italiane, ma anche per dare seguito alle iniziative avviate e puntare a ulteriori possibili collaborazioni nel prossimo futuro.