Info coronavirus

Dal 18 maggio #RiparTIAMOItalia

Da lunedì 18 maggio 2020 sono oltre 4.400 i treni regionali programmati. Per i viaggi di media e lunga percorrenza 38 Frecce e 20 InterCity viaggiano sulle principali direttrici del Paese.

Fondamentale, per garantire a tutti un viaggio in sicurezza, è anche la collaborazione responsabile e consapevole di ogni passeggero, chiamato al rispetto delle prescrizioni, delle norme igieniche e delle nuove regole previste dai Decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri.

Viaggiare in treno nella Fase 2 dell’emergenza sanitaria COVID-19

In treno il viaggio è sicuro grazie alle attività e alle azioni messe in campo dal Gruppo FS Italiane. Anche nella Fase 2 dell’emergenza sanitaria COVID-19, così come nella Fase 1, l’obiettivo principale del Gruppo FS Italiane è tutelare la salute delle persone, garantendo la distanza di sicurezza e l’igiene costante dei convogli e degli ambienti utilizzati da viaggiatori e dipendenti.

Biglietto nominativo per Frecce e Intercity, cresce l’offerta regionale

L’avvio della Fase 2 porta alcune novità a tutela della salute di chi viaggerà in treno: tra le principali l’introduzione del biglietto elettronico nominativo sia per le Frecce sia per gli Intercity, per i quali la prenotazione diventa obbligatoria.

Il nuovo modello di autocertificazione per viaggiare in treno

In ottemperanza alle normative emanate dal Governo - in occasione dell'inizio della fase 2 (legate al contrasto dell'emergenza COVID-19), programmata per lunedì 4 maggio - è disponibile il nuovo modello di autocertificazione in caso di spostamenti ai sensi degli articoli 46 e 47 D.P.R. N. 445/2000.

FS Italiane produrrà mascherine per i dipendenti e la Protezione Civile

Saranno oltre 270mila le mascherine protettive prodotte ogni giorno per i dipendenti delle società del Gruppo FS e per la Protezione Civile nello stabilimento Onae (Officina Nazionale Apparecchiature Elettriche) di RFI a Bologna. Il progetto, promosso dalla task force che FS Italiane ha istituito all’inizio dell’emergenza Coronavirus, partirà non appena verranno consegnati i macchinari necessari, in arrivo dalla Cina. 

Medici ed infermieri per Covid-19 insieme a dipendenti e volontari della Croce Rossa viaggiano gratuitamente a bordo treno

Viaggiano gratuitamente a bordo dei nostri treni i dipendenti e i volontari della Croce Rossa, i medici e gli infermieri reclutati dalla Protezione Civile per il contrasto al Covid-19, a supporto delle strutture sanitarie regionali. L'offerta riguarda tutti i treni del servizio nazionale (Frecciarossa, Frecciargento, Frecciabianca, Intercity e Intercity Notte).

Il Gruppo FS Italiane per contrastare la diffusione del nuovo coronavirus COVID-19 ha messo in campo, sulla base delle direttive adottate dal Governo, un articolato e concreto piano di interventi per garantire la massima sicurezza sia alle persone in viaggio sia al proprio personale. Ha inoltre istituito una Task-Force di tutte le Società del Gruppo per monitorare l’evoluzione della situazione e garantire il coordinamento di tutti gli interventi. Sono aumentati gli sforzi per una capillare informazione alle persone che viaggiano con la diffusione online dei vademecum del Ministero della Salute.

Trenitalia: con CartaFRECCIA donazioni alla Protezione Civile

I clienti di Trenitalia, con la semplice donazione dei punti fedeltà accumulati sulla loro CartaFRECCIA, potranno da sabato 16 maggio sostenere la Protezione Civile nella lotta contro il Covid-19. Il controvalore economico dei punti donati servirà all’acquisto di dispositivi di protezione individuali attrezzature sanitarie.

Trenitalia rimborsa gli abbonati delle Frecce che non hanno potuto viaggiare a marzo

Gli abbonati AV e delle altre Frecce Trenitalia possono richiedere il rimborso dell’abbonamento, che sarà loro riconosciuto in misura proporzionale alla parte non utilizzata in relazione al periodo 10-31 marzo 2020. Le richieste possono essere inviate compilando l’apposito web form disponibile sul sito trenitalia.com.


Milano Centrale si illumina del Tricolore

Per la prima volta nella sua storia, Milano Centrale si veste di luce Tricolore. La Centrale rimarrà illuminata tutte le sere per tutta la durata dell’emergenza Covid 19. E, ogni sera, il momento dell’accessione sarà sottolineato dall’Inno d’Italia. È un omaggio che il Gruppo FS Italiane e Milano Centrale vogliono rendere alla Città da uno dei suoi luoghi simbolo. È proprio da Milano Centrale che fu inaugurata la linea Alta Velocità che ha consentito all’Italia di unirsi, crescere e svilupparsi.


I decreti del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti a contrasto dell’emergenza sanitaria da Coronavirus

14 marzo 2020 - A parziale modifica di quanto disposto dal Decreto 13 marzo 2020 emanato dal Ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture di concerto con il Ministro della Salute, per i servizi Intercity sono assicurati i livelli minimi essenziali secondo le tabelle dell'Allegato 1 (presenti nel decreto), ferma restando la facoltà per Trenitalia di introdurre d'intesa con le amministrazioni vigilanti ulteriori rimodulazioni in funzione delle ridotte esigenze di mobilità.

13 marzo 2020 - Firmato dalla ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti, Paola De Micheli, un decreto per la riprogrammazione dell’offerta di trasporto ferroviario passeggeri. L'offerta è ridotta fino al 25 marzo, ma sono garantiti tutti i servizi essenziali. La misura è resa necessaria dall’esigenza di contrastare e contenere l’emergenza sanitaria da coronavirus e a tutela dei viaggiatori e dei dipendenti delle imprese ferroviarie.


Il Gruppo FS Italiane ha attivato procedure particolari per garantire la gestione di situazioni riconducibili a possibili casi di COVID-2019 a bordo sia dei treni a media e lunga percorrenza (Frecce, InterCity, InterCity Notte) sia dei treni regionali a favore della massima sicurezza delle persone in viaggio e del personale di prima linea delle Società operative.

Il comunicato stampa - Coronavirus, Gruppo FS Italiane: misure e iniziative 

I nostri social: Twitter @FSNewsLinkedin @Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane, Linkedin Trenitalia, Instagram FS Italiane


Frecce Trenitalia: nuovo criterio per la prenotazione dei posti

Trenitalia (Gruppo FS Italiane) ha avviato l’utilizzo di un nuovo criterio per la prenotazione dei posti a bordo delle Frecce.

La nuova funzione di prenotazione, ideata e realizzata da FSTechnology (società del Gruppo) garantisce il rispetto delle distanze di sicurezza prescritte dalle disposizioni in materia di prevenzione e diffusione del virus COVID-19, mantenendo invariato il comfort offerto ai viaggiatori.


Proroga del rimborso dei biglietti

On line la richiesta

I viaggiatori possono ottenere il rimborso integrale per rinuncia al viaggio anche per biglietti acquistati dopo il 23 febbraio 2020, indipendentemente dalla tariffa, presentando la richiesta entro i termini indicati nelle disposizioni nazionali in materia e giustificando il mancato viaggio con i seguenti motivi:

  • per quarantena, permanenza domiciliare e per tutti i viaggi con arrivo o partenza nelle aree indicate dal provvedimento;
  • per viaggi programmati per partecipare a gite scolastiche, concorsi, manifestazioni, eventi o riunioni che sono stati annullati, rinviati o sospesi;
  • per viaggi programmati verso l’estero dove è impedito o vietato l’arrivo secondo le disposizioni emanate.

Per i treni a media e lunga percorrenza, il rimborso integrale è un bonus utilizzabile entro un anno. La richiesta può essere effettuata compilando l’apposito web form disponibile su trenitalia.com o presso qualsiasi biglietteria.

Per i treni regionali, il rimborso integrale è in denaro. La richiesta può essere effettuata compilando l’apposito modulo on line o presso le biglietterie.

Queste misure si aggiungono a quelle già adottate, in via autonoma e per sensibilità sociale, da Trenitalia che ha garantito alla propria clientela il rimborso integrale, richiesto entro il 1 marzo 2020, di qualsiasi tipologia di biglietti, anche di quelli di solito non rimborsabili, con qualsiasi data di viaggio e con qualunque destinazione.


Il biglietto Trenitalia? Meglio e prima online

Tra le tante iniziative adottate in questi giorni dalle società del Gruppo FS Italiane, in questo caso da Trenitalia, per fronteggiare l’emergenza Coronavirus, c’è anche quella di invitare le persone ad acquistare il loro biglietto sui canali digitali. È un consiglio che intende evitare possibili assembramenti alle biglietterie, riducendo quindi i tempi di attesa in stazione e snellendo le transazioni commerciali.


Le raccomandazioni del Ministero della Salute  

Dieci comportamenti da seguire per evitare il contagio 

Grafica: #coronavirus dieci regole da seguire

Il vademecum del Ministero della Salute, diffuso da Trenitalia, è consultabile anche sui monitor di treni regionali, Frecce e nelle self service.