Foto: RFI

Rete Ferroviaria Italiana (RFI) è la società dell’Infrastruttura, controllata al 100% dal Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane, che garantisce la sicurezza della circolazione ferroviaria sull’intera rete, sviluppa tecnologia dei sistemi e dei materiali ed assicura il mantenimento in efficienza della rete stessa.

Come responsabile delle linee, delle stazioni e degli impianti, RFI garantisce alle diverse imprese ferroviarie l’accesso alla rete italiana, assicura la manutenzione e la circolazione in sicurezza sull’intera infrastruttura, gestisce gli investimenti per il potenziamento e per lo sviluppo delle linee e degli impianti ferroviari e sviluppa la tecnologia dei sistemi e dei materiali.

Sul fronte internazionale, RFI promuove l'integrazione dell'infrastruttura italiana nella Rete Ferroviaria Europea, coordinandosi con i Paesi dell'UE in merito agli standard di qualità, alle azioni e alle strategie di commercializzazione dei servizi.

Attualmente le linee in esercizio si estendono per 16.787 km, dei quali 12.022 elettrificati e 7.619 a doppio binario, con 2.201 stazioni viaggiatori. Attraverso la partecipazione della controllata Bluferries al Consorzio Metromare dello Stretto assicura il collegamento marittimo passeggeri tra Messina, Reggio Calabria e Villa San Giovanni.

RFI è stata costituita il 1° luglio 2001, per rispondere alle Direttive comunitarie, recepite dal Governo italiano, che hanno decretato la separazione fra il gestore della Rete e il produttore dei servizi di trasporto.

La Missione di RFI è, in primo luogo, quella di assolvere al ruolo di Gestore dell'infrastruttura ferroviaria nazionale, secondo quanto attribuitole dall'Atto di Concessione ed in base al Contratto di Programma, il documento che regola i rapporti con lo Stato. In particolare il Decreto legislativo 188/2003, che disciplina l'attuazione delle direttive comunitarie in materia, ha confermato al Gestore le seguenti aree di responsabilità:

  • garantire il coordinamento e la sicurezza della circolazione ferroviaria sull'intera rete
  • sviluppare la tecnologia dei sistemi e dei materiali
  • assicurare la piena fruibilità ed il costante mantenimento in efficienza delle linee e delle infrastrutture ferroviarie
  • destinare gli investimenti al potenziamento, all'ammodernamento tecnologico e allo sviluppo delle linee e degli impianti ferroviari
  • presidiare il comparto navigazione
  • provvedere alla sorveglianza sanitaria dei dipendenti, degli ambienti di lavoro, dei servizi offerti e dei luoghi aperti al pubblico
  • promuovere l'integrazione dell'infrastruttura italiana nella Rete Ferroviaria Europea, coordinandosi con i Paesi dell'UE in merito agli standard di qualità, alle azioni e alle strategie di commercializzazione dei servizi.
  • garantire, in base al ruolo di Station Manager assunto da RFI nel 2010, l'accessibilità delle stazioni a tutti i cittadini, in particolare alle persone a ridotta mobilità , attraverso la progressiva eliminazione delle barriere architettoniche e l’ offerta di  servizi di assistenza e di informazione dedicata.

RFI sul territorio

RFI, svolgendo attività mirate a sviluppare l'infrastruttura ferroviaria nazionale, assicura al nostro Paese una rete ferroviaria efficiente, sicura ed avanzata tecnologicamente, che si estende su tutto il territorio nazionale, occupando oltre 25.000 dipendenti in tutta Italia. Ciò ha comportato per l'Azienda uno sviluppo organizzativo fortemente caratterizzato da una copertura capillare del territorio. La struttura territoriale rappresenta la vera rete operativa di gestione dell'Infrastruttura: si tratta infatti non solo della rete infrastrutturale, ma anche delle stazioni e degli apparati che attengono alla circolazione dei treni e alla manutenzione degli stessi. La Sede Legale si trova a Roma in Piazza della Croce Rossa, 1. Ad essa si aggiungono le sedi di Torino, Milano, Genova, Venezia, Verona, Trieste, Bologna, Firenze, Napoli, Reggio Calabria, Bari, Ancona, Palermo, Cagliari.

Da maggio 2019, è operativa Blue Jet, la nuova società controllata da RFI (Blu Jet S.r.l.100%) e creata per rafforzare il sistema di attraversamento dello Stretto di Messina garantendo il collegamento navale dei passeggeri tra Messina, Villa San Giovanni e Reggio Calabria. Mentre la società Bluferries S.r.l., sempre interamente controllata da RFI, ha per oggetto sociale le attività di traghettamento di mezzi gommati sullo Stretto di Messina.

Amministratore Delegato e Direttore Generale: Maurizio Gentile

Direzione Risorse Umane e Organizzazione: Pietro Guarino

Direzione Amministrazione, Finanza e Controllo: Vera Fiorani

Direzione Acquisti: Giuseppe Albanese

Direzione Strategie, Pianificazione e Sostenibilità: Gianfranco Pignatone

Direzione Information & Communication Technology: Maurizio Levi

Direzione Internal Audit: Edgardo Ugo Stefano Greco

Direzione Affari Legali e Societari: Vincenzo Sica

Direzione Investimenti: Vincenzo Macello

Direzione Commerciale: Christian Colaneri

Direzione Circolazione: Daniele Moretti

Direzione Produzione: Valerio Giovine

Direzione Stazioni: Sara Venturoni

Direzione Tecnica: Paola Firmi

Direzione Protezione Aziendale: Giuseppe Francesco Lamanna

Sicurezza di Rete e Qualità: Paolo Genovesi

Ricerca e Sviluppo: Eugenio Fedeli

Direzione Sanità: Gennaro Palma

Centro Studi e Progetti Innovativi: Giulia Costagli

Asset Management: Maurizio Gentile (ad interim)

Relazioni con i Media: Francesco Castellone

Consiglio di Amministrazione

Presidente: Claudia Cattani
Amministratore Delegato e Direttore Generale: Maurizio Gentile
Consigliere: Maurizio Mauri
Consigliere: Fabiana Lungarotti
Consigliere: Luciano Grazzini

Dirigente Preposto: Vera Fiorani

Collegio Sindacale

Presidente: Mauro D’Amico
Sindaco effettivo: Giancarla Branda
Sindaco effettivo: Francesco Marolda
Sindaco supplente: Gianpaolo Davide Rossetti
Sindaco supplente: Federica Silvestri