Sicurezza in treno e in stazione

Garantire la massima sicurezza delle stazioni e dei treni, per tutelare i viaggiatori e il personale in servizio

Il Gruppo FS Italiane è impegnato in un’attività di Security per garantire la massima sicurezza delle stazioni e dei treni, e per tutelare i viaggiatori e il personale in servizio. Gli ambienti ferroviari sono costantemente protetti dagli agenti della Polizia ferroviaria e dai più avanzati sistemi di sorveglianza e sicurezza in un quadro di cooperazione con il Ministero dell’Interno, le Prefetture, gli Enti locali e le Polizie municipali.

La responsabilità della Security è affidata alla Direzione Protezione Aziendale di FS Holding e alle strutture di Protezione Aziendale di Trenitalia e di RFI-Rete Ferroviaria Italiana, che operano in collaborazione con la Polizia Ferroviaria. L’impegno nel settore della Security è previsto anche tra i fattori di qualità del viaggio indicati dalla Carta della Mobilità, il documento che regola le Carte dei Servizi pubblici nel settore trasporto.

Grazie a questo impegno trasversale, dalla fine del 2007, i casi di furti ai danni dei viaggiatori sono diminuiti del 40 per cento.
Nel 2016, sono stati registrati 1724 furti a danno dei viaggiatori in stazione, in diminuzione del 29% rispetto al 2015 e un decremento delle denunce per furti a bordo treno pari a circa il 25%. Semprenel corso del 2016, su tutto il territorio nazionale, sono stati realizzati circa 70 nuovi impianti di security presso siti ferroviari.

In collaborazione con la Polizia Ferroviaria, è stata inoltre rilanciata la campagna pubblicitaria a bordo treno e nelle stazioni "Stai attento! Fai la differenza" per sensibilizzare i viaggiatori sul rischio di furti e borseggi. 

L’impegno e le risorse che il Gruppo dedica alla sicurezza del viaggio possono essere ancora più efficaci se supportati da un comportamento dei viaggiatori consapevole e collaborativo.

Consigli utili

Per garantire al massimo i livelli di sicurezza in stazione e durante il viaggio, è utile che ogni viaggiatore rispetti le indicazioni e le prescrizioni date dal personale o comunicate attraverso avvisi o annunci. È inoltre indispensabile adottare un comportamento ispirato a semplici ma essenziali regole.

In stazione:

Prestare cura e attenzione al proprio bagaglio senza perderlo mai di vista, anche nelle aree taxi e nei parcheggi nelle stazioni. Ogni bagaglio incustodito è sottoposto ai controlli di polizia.
E’ preferibile custodire separatamente denaro e documenti, facendo attenzione ai borseggiatori ed evitando zone isolate o poco illuminate.

Diffidare degli abusivi che offrono servizi vari (taxi, alberghi, giri turistici).

Non indugiare nei sottopassaggi.
Dopo aver parcheggiato l’auto, accertarsi di averla chiusa e non lasciare nulla in evidenza all’interno. Ascoltare i messaggi dell’altoparlante e prestare attenzione ai tabelloni e alle indicazioni del personale ferroviario.

In treno:

Non scendere e non salire quando il treno è in corsa o in movimento.

Stando sul marciapiede, rispettare la distanza di sicurezza dal bordo senza oltrepassare la linea gialla.

Non attraversare i binari.

Non sporgersi e non gettare oggetti dai finestrini.

Al momento di scendere, accertarsi di usare la porta giusta in corrispondenza del marciapiede.

Sorreggersi agli appositi sostegni per evitare di perdere l’equilibrio in caso di frenate o accelerazioni.

Non lasciare, nemmeno per breve tempo, oggetti di valore nello scompartimento.

Nei vagoni letto, durante la notte, chiudere bene la porta e custodire gli oggetti di valore in posti non immediatamente accessibili agli estranei.

Diffidare dei venditori improvvisati e delle offerte di cibo o bevande da parte di estranei.

Per approfondire

Condividi:
Condividi su Google Plus