Frecciarossa 1000: un treno all'avanguardia

Il Frecciarossa 1000 eleva gli standard tecnici, ambientali, estetici esterni ed interni, raggiungendo il massimo delle prestazioni e del comfort di viaggio

Innovazione tecnologica: Il Frecciarossa 1000 è un treno bidirezionale a trazione multi tensione di nuova generazione. A composizione bloccata e potenza distribuita, per sfruttare al meglio l’aderenza anche in condizioni climatiche avverse, è dotato di un controllo per singolo asse motore, per la massima ridondanza possibile. 
Il Frecciarossa 1000 raggiunge il top anche in sicurezza, perché fornito del più evoluto sistema tecnologico di controllo della marcia del treno, l’ERTMS/ETCS, che elimina la possibilità di errore umano, monitora istante per istante il viaggio e interviene in automatico, in caso di necessità. È inoltre dotato di un sistema di diagnostica predittiva che controlla tutti gli impianti di bordo e trasmette ogni informazione utile al personale di bordo, al personale di manutenzione e alle sale operative di controllo.
 

Interoperabilità: Il Frecciarossa 1000 è un treno multitensione conforme alle Specifihe Tecniche europee di Interoperabilità (STI) - non conoscerà, infatti, frontiere e potrà viaggiare su tutte le reti AV d’Europa (Francia, Germania, Spagna, Austria, Svizzera, Olanda e Belgio), superando le limitazioni di carattere infrastrutturale, in particolare le differenti alimentazioni elettriche e i diversi tipi di segnalamento.
A tale scopo, cabina di guida e isola elettronica del Frecciarossa 1000 sono progettate e sviluppate con concetti modulari che consentono di dialogare con i diversi sistemi tecnologici installati nei vari Paesi e, soprattutto, di passare, in maniera rapida ed efficace, da una soluzione all’altra. Le apparecchiature di segnalamento di bordo integreranno i sistemi gestionali nazionali con quelli unificati a livello europeo, garantendo così, con la completa interoperabilità, la sicurezza ferroviaria sulle reti europee. 
 

Sostenibilità ambientale: il Frecciarossa 1000 è il primo treno AV al mondo ad avere ottenuto la certificazione di impatto ambientale (EPD), perché riesce a contenere in 28 grammi l’emissione di CO2 a passeggero chilometro. Innovative idee progettuali  offrono le migliori performance in risparmio energetico e impatto ambientale. È ad oggi il treno più silenzioso mai prodotto in serie in Europa, quello con minori vibrazioni e a più alto contenimento di impatto ambientale. La ridotta resistenza aerodinamica, frutto di simulazioni e studi condotti in galleria del vento, limita infatti consumo energetico e rumore. L’utilizzo di leghe leggere per la realizzazione delle casse dei veicoli e degli arredi, oltre a ottimizzare il rapporto massa/potenza, consentirà al termine della vita dei convogli il recupero del materiale senza alcun impatto per l’ambiente.

Condividi:
Condividi su Google Plus